STORIA

L’Associazione SpeleoTrekkingSalento nasce il 1 gennaio 1997 per diffondere la conoscenza del territorio salentino sia sul  piano naturalistico – ambientale,  che  storico – artistico -  sociale, nell’ottica dell’educazione allo sviluppo sostenibile e dell’acquisizione di una coscienza ecologica finalizzata alla salvaguardia dell’ambiente ed al rispetto, e valorizzazione,  delle infinite testimonianze storiche presenti sul territorio.

Soci fondatori sono i salentini Riccardo Rella, Antonio Perulli, Antonio Adamo.

L’Associazione si è sempre schierata contro il degrado, segnalando discariche abusive o richiamando l’attenzione su  monumenti storici che rischiavano rovina o pericolo a causa dei danni del tempo e dell’incuria degli uomini, per conservarli alla memoria, nella convinzione della necessità di salvaguardare le nostre origini e la nostra storia;   numerose sono state le battaglie in tal senso, anche se ci rendiamo conto di potere mai abbassare la guardia.

Anche in ambito scolastico, ripetutamente, si è intervenuti, a volte con il patrocinio della Provincia di Lecce, per guidare gli studenti, delle scuole di vario ordine e grado, in escursioni sul territorio  per fare loro conoscere le caratteristiche geomorfologiche e artistico- culturali, che rendono il  Salento  terra magnifica ed unica, con significativi apprezzamenti da parte del Corpo Docente.

L’Associazione,  come attesta l’etimologia del nome, si occupa anche di speleologia carsica ed urbana; si  collabora  con altri Gruppi Speleologici presenti nella provincia, cercando di tutelare il patrimonio sotterraneo, nel rispetto dei vincoli della Soprintendenza. Si organizzano, di tanto in tanto, escursioni in montagna e torrentismo nei vari canyons.

Attività principe rimane, comunque, il trekking - hiking.   In questi anni sono stati messi a punto dalle nostre guide  oltre 90 itinerari trekking, che toccano le più significative testimonianze, esistenti sul territorio, spesso ancora sconosciute, e di conseguenza non valorizzate.

IL TREKKING ha portato, in tutti questi anni,  migliaia di escursionisti  a percorrere il Salento, principalmente, a piedi,  spesso, facendo uso di mezzi alternativi, quali biciclette, carrozze e trenini locali.

L’escursionismo, effettuato puntualmente a cadenza settimanale, ha colto un notevole successo  tra i nostri numerosi  “Salentrotters” che hanno avuto, altresì,  la possibilità di cogliere le peculiarità del   territorio, grazie all’apporto culturale fornito da esperti, nostri amici e /o soci.

Sistematicamente, ogni anno, sono state organizzate manifestazioni, tra le quali ci piace, in particolare,  ricordare: “Storia, arte e misteri della città di Lecce”, i “Dopocena culturali”, i “Matinèe culturali”, “i 5 Venerdì culturali”,  seguiti da un folto pubblico di turisti e di locali.

Nostri fiori all’occhiello rimangono i GRANDI TREKKING”, quali “La Via dei Pellegrini” o itinerario Leucadense, lunga escursione-pellegrinaggio che, partendo da Lecce, giunge al Santuario di S. Maria di Leuca;  il “ Trekking dei Due Mari”, ovvero un  cammino  da Gallipoli ad Otranto, a piedi, attraversando il cuore della penisola salentina; la “CircumsalentoTrekking”, periplo delle coste salentine quasi sempre al cospetto del mare. Ultima idea: l’estremo salentino”Trekking-coast”.